Eventi e Attività

Domenica 20 dicembre - ore 21:00

Il Frantoio presenta una serata di musica, tanto cibo peculiare e divertimento per stare insieme e salutarsi prima delle vacanze di Natale! Dalle ore 21:00 sarà possibile cenare e ascoltare tanta buona musica grazie allo straordinario South Trio, che ci accompagnerà con un particolarissimo Gipsy Jazz. A seguire, ancora musica fino alla chiusura!

Venerdì 13 Dicembre - Ore 21:30

Cena di autofinanziamento - Ore 20:00

Emilio Sorridente affonda le proprie radici artistiche nel rock psichedelico e nel blues. Il viaggio musicale del chitarrista e cantante si snoda attraverso un cantautorato sperimentale (Anomalia di sistema, Reality Show) passando attraverso divagazioni rock-reading (7 Sins) e un passato di collaborazioni e apparizioni dal vivo con diverse personalità del blues (Franco Vinci, Roberto Ciotti, Will Tang & Patrick Murdoch) e del rock (Sasha Torrisi, Black Seeds, Encelado). Il Frantoio presenta in anteprima assoluta il quarto, nuovissimo album di Emilio Sorridente!

Sabato 23 gennaio

Ore 22:00 inizio concerto
Ore 20:00 cena si autofinanziamento

Enzo Tropepe torna a solcare il palco del nostro teatro con un altro progetto musicale. Si sa, al Frantoio quando si parla di blues c'è sempre il suo zampino, ormai è un marchio di garanzia. Questa volta però, con gli Swamp and Dirty Water, si parla di "Delta Mississippi Freakin' Blues"! Ai 'microfoni' del Frantoio la band si racconta così:

Sabato 7 Novembre

Il Frantoio delle Idee organizza una giornata di riflessione dedicata a Pier Paolo Pasolini, uno dei maggiori artisti e intellettuali italiani del XX secolo. È stato un poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, drammaturgo, giornalista ed editorialista. Fortemente critico nei confronti della società borghese e del consumismo diffuso, come del Sessantotto e dei cambiamenti avvenuti nel dopoguerra fino agli anni '70.

Domenica 25 ottobre

Assemblea dei soci - ore 18:00

Domenica sarà una giornata impegnativa per il Frantoio! Come avete visto, siamo tornati in attività e siamo partiti alla grande! Pensiamo sia necessario organizzare un'assemblea fra tutti i soci tesserati del Frantoio, per parlare, conoscerci, discutere dell'anno che ci aspetta e fare un resoconto di tutte le attività del circolo. Il Frantoio delle idee è uno spazio sociale e culturale autogestito che si basa sull'apporto volontario e gratuito da parte di ognuno di noi. Avere la tessera ARCI del Frantoio non vuol dire semplicemente poter partecipare agli eventi, tutti gratuiti, ma costruire percorsi capaci di farci stare insieme. La tessera fa di ognuno di noi un membro integrante del Frantoio. Quindi proponete, parliamoci, diciamo se c'è qualcosa che non va, la risolveremo! Il Frantoio è di ognuno di noi!

Incontro-dibattito sulla legge 107/2015

Venerdì 23 ottobre - ore 18:00

Parleranno di Buona Scuola i docenti: Rosanna Giovinazzo, Fabio Auddino ed Alba Oppedisano di Insegnanti calabresi-Partigiani della scuola pubblica.

Sabato 17 ottobre

Ore 20:00 - Cena sociale
Ore 22:00 - Concerto

Il Frantoio riapre i battenti!

INGRESSO GRATUITO (come sempre)

Proprio così! Il Frantoio delle Idee riparte con la nuova stagione artistica, ricca di sorprese e spettacoli emozionanti! Musica, teatro, laboratori e tanto altro, per grandi e piccini! Siamo molto eccitati per questo nuovo inizio, e presto vi faremo avere notizie sulla programmazione! Quindi state connessi, visitate spesso il nostro sito e seguite la nostra pagina Facebook!

Dopo lo scoppiettante Juke Joint Festival 2015, ricominciamo con il southern rock e le jam session! Ospiteremo i nostri carissimi Walking Trees in una serata che darà spazio anche a chiunque vorrà esibirsi assieme a loro. I "friends" potranno inviare il brano che intendono suonare presso i nostri canali. Vi faremo sapere meglio a breve, per cui seguiteci sempre sia qui sul sito che su Facebook!

Ah, dimenticavo. Un amico ha qualcosa da dirvi:

Domenica 2 agosto

Ore 19:00 - Presentazione libro
Egidia Beretta Arrigoni, madre di Vittorio Arrigoni, presenterà il suo libro "Il viaggio di Vittorio".

Ore 20.00 - Cena sociale

Ore 21.30 - "Restiamo umani" - Spettacolo teatrale
Urla e lacerazioni da Vittorio Arrigoni e dal Popolo Palestinese
di Ultimo Teatro Produzioni Incivili
Testi di Vittorio Arrigoni, Mhamoud Darwish, Elena Ferretti, Luca Privitera
Diretto, interpretato e musicato da Luca Privitera e Elena Ferretti

Venerdì 24 luglio

Un percorso,un cammino tortuoso alla ricerca di quei suoni viscerali dell'animo umano, che solo una

donna, ferita nel suo orgoglio può possedere.

Un viaggio, interpretato nella lingua originaria dell'attrice, il calabrese (perché alcune cose, a volte

sussurrate, perchè non si possono ascoltare, a volte urlate, perchè devono essere ascoltate, si possono
dire solo se ti apparengono fino in fondo) alla scoperta dell'io più profondo dell'essere donna,
dell'essere madre.

Vive e respira una Medea che resta; ferma, anche quando le sue azioni, che scandalizzano il mondo
intero, dovrebbero quantomeno turbarla.

Domenica 14 giugno - ore 22.00

Ingresso libero

Banda Corapi, nasce nel 2011 come gruppo di divulgazione della tradizione musicale calabrese. Nel 2014, l’incontro tra Mico Corapi e Gabriele Trimboli, segna l’importante passaggio da un repertorio prettamente tradizionale all’idea di una scelta stilistica di più ampio respiro. Versi antichi, suoni ancestrali di festa e ritualità della Calabria, si fondono a paesaggi sonori che attraversano il Mediterraneo superandone i confini. Una mezcla di linguaggi che riaccomuna suoni e memorie di popoli divisi solo per una fatale distanza geografica. Terre lontane che non sono mai state cosi’ vicine.

Giovedì 11 giugno - ore 21.00

Ingresso libero

Gli studenti della classe di Canto del prof. Giuseppe Cannizzaro si esibiranno in un concerto al Frantoio!

Venerdì 5 giugno

Ore 22.00 - inizio concerto
Ore 19.00 Assemblea pubblica - Carovana Internazionale Antimafie Arci

Ingresso libero

 

Il concerto

Un concerto coinvolgente e travolgente, tutto giocato sul sound raffinato ed elegante di Loccisano, gli strumenti dialogano e i suoni si intrecciano attorno alla chitarra battente, protagonista assoluta in un riuscitissimo TRIO con Tonino Palamara alle percussioni e Vincenzo Oppedisano al basso.

Special Guest: Federica Santoro alla lira e violoncello.

Inoltre, dalle 19.00, l'inizio di un altro incredibile viaggio: quello della Carovana Internazionale Antimafie 2015 promossa da Arci.

Sabato 23 maggio - ore 22.30

Ingresso libero

Il progetto inedito con l'inserto di qualche affascinante cover è un viaggio tra lo swing italiano anni '30 preso ad ispirazione ed il Rock 'n' Roll Swing americano preso ad esempio. I testi inediti e le musiche old time di Marco Corrao fanno del progetto un accattivante mix di antico e moderno cantato in inglese ed italiano. Non mancano le incursioni nel Country blues da sempre alla base del background di Marco. Gli Swing IT, formati da Fabrizio Ribaudo alla batteria, Tindaro Raffaele al pianoforte e Marco Corrao, sono la perfetta commistione tra Jazz-Swing e Country Blues.

Sabato 16 maggio - ore 22.00

Presenteranno il nuovo album "A WAY BACK"

Ingresso libero!

Dall’11 Maggio sarà disponibile in CD e negli store digitali (iTunes, Spotify, Deezer, etc.) “A Way Back”, secondo album dei calabresi Other Voices. Registrato in Inghilterra presso i Parr Street Studios di Liverpool (Coldplay, Paolo Nutini, Echo and the Bunnymen, etc.) e Artigianalsound (ITA), uscirà per l’etichetta romana RBL Music Italia (distribuzione Goodfellas). Il video del singolo “A night lasting a year” sarà disponibile in esclusiva su Comingsoon dal 20 aprile.

“A Way Back” è come uno scrigno perduto e poi ritrovato, dove se ti fermi per un attimo e ci guardi dentro si può trovare tutto ciò che gli Other Voices sono, sono stati e saranno. Le atmosfere Malinconiche e disperate, nostalgiche e avvolgenti, tessono trame che rimangono sospese tra luce e oscurità, dove il bianco sconfina nel nero e viceversa, in una spirale senza fine. Con ‘AWB’ chiudiamo un cerchio iniziato quasi dieci anni fa con “Anatomy of a Pain”.

Other Voices

Venerdì 8 maggio - ore 22.00

Ingresso libero!

Il Frantoio ha l'onore di ospitare i Melampus, il duo bolognese formato da Francesca Pizzo e Angelo Casarrubia.

Dopo l’ottimo esordio con Ode Road nel 2012, accolto con grande attenzione dalla critica specializzata, ed il secondo lavoro, #7, affascinante continuazione di una instancabile attività in studio e live (si parla di un centinaio di concerti nei migliori club della penisola italiana), tornano i Melampus con il loro terzo capitolo discografico, Hexagon GardenTre album in poco più di due anni a sancire la definitiva conferma di un percorso sonoro personalissimo, risultato di una ricerca artistica e stilistica attualmente unica in Italia.

Vertigo Concerti

Giovedì 7 maggio - ore 18.30

Presentiamo il rapporto di Medu - Medici per i Diritti Umani, "Terraingiusta", riguardante le condizioni di vita e di lavoro dei braccianti stranieri in agricoltura. A seguire, La città nera, documentario sonoro dal Gran Ghetto di Rignano Garganico, di Maria Coronati e Marco Stefanelli, prodotto da AmisNet.

 

Terraingiusta

IMG_per_sito.png

Nel 2013 sono stati più di 320mila gli immigrati, provenienti da 169 diverse nazioni, impegnati regolarmente nelle campagne italiane. Questi hanno svolto circa 26milioni di giornate di lavoro pari al 23,2% delle giornate dichiarate complessivamente, tra italiani e stranieri, in quell’anno. Come ammette Coldiretti, tra le principali organizzazioni degli imprenditori agricoli in Italia, “gli stessi distretti produttivi di eccellenza del Made in Italy possono sopravvivere solo grazie al lavoro degli immigrati, dalle stalle del nord dove si munge il latte per il Parmigiano Reggiano alla raccolta delle mele della Val di Non, dal pomodoro del meridione alle grandi uve del Piemonte”. Ancora, secondo i dati Eurispes, il lavoro sommerso riguarda il 32% del totale dei dipendenti del settore agricolo, di cui circa 100mila, per lo più stranieri, sono sottoposti a gravi forme di sfruttamento e costretti a vivere in insediamenti malsani e fatiscenti. La presenza di un numero consistente di braccianti stranieri impiegati in modo stagionale, soprattutto nella fase della raccolta e nei lavori meno qualificati, si inserisce, dunque, all’interno di un quadro molto articolato dove l’apporto dei lavoratori immigrati risulta decisivo per il funzionamento dell’agricoltura italiana.

Domenica 26 aprile

ore 11.00 - Letture sulla Libertà
all'interno - Mostra fotografica "R-Esistere"

Il Frantoio organizza un pranzo di autofinanziamento. Tanti prodotti fatti da noi nel rispetto della tradizione calabrese. Tra le pietanze, la favolosa Caddara. Per partecipare è necessario prenotarsi al numero 3421030559.

Venerdì 24 e Sabato 25 aprile - dalle ore 18.00

Torna AperAttivo in un'occasione speciale per la Festa della Liberazione!

Giovedì 23 Aprile - ore 15.30

Incontro tra i volontari de Il Frantoio delle Idee e i volontari e i ragazzi diversamente abili dell'associazione Coloriamo l'Arcobaleno.

Sabato 18 aprile - ore 21.30

Ingresso libero!

Il Frantoio avrà l'onore di ospitare i Marasà, storico gruppo calabrese che da anni incanta il pubblico con la sua particolare capacità di fondere gli strumenti e la musica tradizionale della nostra terra con quelli rock e più moderni, senza mai scendere nel banale, riuscendo in un revival folk che è tutto da ascoltare. Un alternarsi di melodie e ritmi frenetici, frutto di approfondite ricerche negli anfratti della nostra tradizione musicale più pura, la tarantella, e sui suoi più celebri rappresentanti.

Giovedì 2 aprile - ore 21.30

Ingresso libero

Il rocker calabrese è forse una delle migliori voci che abbiamo in Italia, come scritto da Gianni Della Cioppa nel suo libro "Va Pensiero - 30 Anni di Rock e Metal in italiano". Gray, è un veterano della scena rock italiana, e ha raccolto fin dalla fine degli anni '80 attestati di stima dai principali media rock e metal, con tutti i progetti di cui è stato protagonista. Proprio mentre la scena di Seattle stava emergendo, dall'altra parte del mondo, partendo da simili presupposti, un amore per il rock più viscerale, da Iggy Pop a Janis Joplin, sviluppava qualcosa di molto affine. Con il passare del tempo, lo stile si è affinato, si sono aggiunte nuove esperienze e nuove suggestioni e Gray ha scelto da tempo di adottare l'italiano come lingua per i suoi brani.
"Sessantanoveincerchio" è un album partorito nel corso di diversi anni, tra l'Italia e Portland, Oregon, dove il cantante si era trasferito, collaborando con diversi musicisti della scena locale. Sofferto, ispirato, rabbioso o semplicemente malinconico, Gray esplora tutta la gamma delle emozioni, e lo fa sempre con la massima intensità, talvolta diretto e senza giri di parole, come in "Abusi", secondo la lezione di C. Bukowski, artista da lui amato e proposto anche nello spettacolo/reading “FiglidiunaMaddalena”, oppure ancora romantico in "Ballata Per Una Stella", giusto per citare un episodio, oppure energico ed esplicito in "Ho Sentito Dire", "Cose" ed in generale in tutto l'album.

Domenica 29 marzo - ore 21.00

Cena con musica di accompagnamento

Ingresso libero

Un progetto musicale che nasce dalla fusione del New Wave Duo (ensemble per chitarra e voce – formato dai M° Domenico Sellaro e Maria Tramontana) con il M° Antonio Bifulco, trombettista con un grande bagaglio professionale all’attivo.

Per partecipare alla cena è necessario prenotarsi, altrimenti è possibile consumare i nostri prodotti tradizionali come al solito!

Per info e prenotazioni: 3421030559

BOSSA NOVA, STANDARD JAZZ

E’ un genere musicale nato in Brasile alla fine degli anni '50, che trae origine dalla samba, in particolare dalla forma detta samba canção e, in genere, dalla tradizione musicale brasiliana. I padri e co-inventori della bossa nova sono comunemente considerati il compositore e musicista Antonio Carlos Jobim, il poeta Vinicius de Moraes e il cantante e chitarrista João Gilberto. Altri esponenti di primo piano sono Toquinho, Chico Buarque, Baden Powell, Gilberto Gil e Caetano Veloso. Brani come Desafinado, Garota de Ipanema, Chega de saudade, Só danço samba, Samba de uma nota só, A felicitade, Maria Ninguém, A banda resero la bossa nova e le ritmiche ed armonie ad essa correlate uno dei generi più interessanti influenzando tutta la musica mondiale.

Antonio Bifulco, dal Cilea di Reggio Calabria a Ennio Morricone

Antonio Bifulco, ha studiato tromba nel conservatorio F. Cilea di Reggio Calabria sotto la guida del maestro Nello Salza, vanta numerose presenze presso prestigiosi istituzioni quali Teatro dell’Opera di Roma, Teatro S. Carlo di Napoli, Orchestra da Camera Italiana (dir. S. Accardo), Unione Musicisti di Roma, AMIT, Orchestra “ G. Cantelli”, Orchestra Internazionale d’Italia, Orchestra Sinfonica di Roma. E’ stato più volte ospite di trasmissioni televisive in RAI, ha collaborato con diversi direttori di fama internazionale quali G. L. Gelmetti, N. Santi, G. Kuhn, D. Renzetti, W. Humburg; precedentemente ha ricoperto il ruolo di prima tromba con Media Aetas Teatro effettuando numerose tournée in tutto il mondo con Gatta cenerentola e Li Turchi Viaggiano di Roberto De Simone. Ha effettuato registrazioni con grandissimi musicisti come Ennio Morricone, Nicola Piovani, Claudio Baglioni, Renato Zero e Salvatore Accardo. Attualmente è docente nella scuola secondaria di primo grado e collabora con l’orchestra “Grecia” di Catanzaro.

Domenica 22 marzo

Salotto d'autore e concerto in serata

dalle ore 17.00 | Inizio concerto alle 21.30

Ingresso libero!

Musica, mostre d'arte e rappresentazioni teatrali.

Parteciperanno: Gianfranco Cordì, autore della silloge “Eccomi qua” e Giuseppe Bagnato, autore del romanzo “Moira” (Disoblio Edizioni).
Conduce: Salvatore Bellantone (Editore).

Eccomi qua è una silloge poetica suddivisa in tre sezioni, “Chitarre rosse”, “Il cantante rimuginante” e “Left & Right”, che ha lo scopo di criticare in maniera serrata la società di massa e dei consumi, nello scenario della globalizzazione e della digitalizzazione dominanti il tempo presente. Ripercorrendo i personaggi, i temi e le questioni cruciali che dagli anni '70 del '900 sino ai giorni nostri hanno influito, decidendola, sulla società attuale, l'autore mette a fuoco quei luoghi cruciali, mediatici e intellettuali, in base ai quali occorre pensare l'insensatezza dominante la nuova era.

Domenica 15 marzo - ore 21.30

Cena - ore 20.00

Ingresso libero!

Eugenio Cesaro nasce piangendo nel 1991 e rinasce cantautore nel 2011, suona per strada e per strada trova l'ispirazione per
gran parte dei suoi testi. Continua a suonare per la gente, ma è nel settembre 2012 che il fato benevolo lo conduce
inaspettatamente verso due ottimi e pazienti musicisti. Emanuele Via e Paolo Di Gioia sembrano essere nati per dare una
forma al nome del gruppo e insieme mantenere viva la speranza di Eugenio. I tre incontrano nel marzo 2013 Lorenzo
Federici, generando un’intesa fin da subito. Il gruppo è completo. Gli Eugenio in Via Di Gioia si contraddistinguono fin dagli
albori per la loro voglia di farsi sentire: suonano più che possono, per strada come buskers, nei locali e ai concorsi,
sprigionando dal vivo una incredibile energia. Al Reset Festival si aggiudicano il premio come "miglior band" assegnato dalla
radio partner “Viva la Radio Network”. Partecipano a Torino Sotterranea aggiudicandosi il 2° e il 3° posto. A luglio 2013
pubblicano "Ep Urrà", il loro primo ep autoprodotto in 1000 copie e finanziato grazie ad una campagna su Musicraiser, dal
quale ad aprile 2014 viene estratto il video del brano "Perfetto uniformato". Nel 2014 partecipano al concorso “Sotto il cielo
di Fred”, indetto dal Premio Buscaglione, aggiudicandosi tra oltre 600 band iscritte il Premio della Critica. Questo
riconoscimento gli consente di partecipare nell'estate 2014 a dieci tra i migliori festival estivi Italiani (tra cui Collisioni,
Musica W, iScream Festival, Alpette Free Rock, The Hangover Summer Fest), raccogliendo consensi importanti in tutte le
date, esaurendo le copie della prima tiratura di "Ep Urrà" e condividendo il palco con Vinicio Capossela, Le luci della centrale
elettrica, Modena City Ramblers, Eugenio Finardi, Brunori Sas, Zen Circus e molti altri. Sulla scia di questa esperienza
vengono invitati ad esibirsi al Traffic Torino Free Festival, nella stessa sera del concerto di I Cani vs Max Pezzali. A settembre
2014 esce il video-documentario di "Ho perso", che racconta l'esperienza del loro tour estivo ed anticipa il disco d'esordio
"Lorenzo Federici" (Libellula/Audioglobe), in uscita il 3 dicembre 2014.

Domenica 8 marzo - ore 19.00

Cena - ore 20.00

Ingresso libero

Diversamente Libera è l'evento celebrativo delle conquiste sociali, politiche ed economiche del genere femminile nella nostra società. Un evento che si inquadra nella giornata della Festa della Donna, ma che non vuole esaurirsi nella semplice autocelebrazione di genere, bensì sensibilizzare donne e uomini sull'importanza della parità dei diritti e sul riconoscimento dell'uguaglianza come valore imprescindibile.

Considerando questi valori come oggettivi, è chiaro che non è una lotta che può gravare sulle spalle delle sole donne: la parità dev'essere un obbiettivo perseguito da ogni strato sociale, dagli uomini e dai più giovani, quotidianamente, nelle piccole e grandi cose.

Per questo motivo, sono gli uomini e le donne del Frantoio che urlano unitamente e a gran voce che ripudiano le differenze di genere, come ogni altro tipo di differenziazione che possa causare discriminazione e ingiustizia fra le persone.

La serata si aprirà alle 19.00 con mostre, tanta musica e letture poetiche. Si proseguirà con l'esibizione di Nelly Creazzo al pianoforte e Teresa Auddino (cantante de The Walking Trees) alla voce.

La cucina sarà sempre aperta dalle 20.00, con prodotti nostrani a bassissimo prezzo e di alta qualità. Sul finire, balleremo con la musica del DJ Set.

Questo è solo lo scheletro della serata, ci saranno tantissime sorprese!

Mercoledì 4 marzo - ore 21.00

Apericena - ore 20.00

Ingresso libero

Sorrisoterapia è un laboratorio permanente per la formazione di nuovi comici calabresi.

Per i comici il Laboratorio è un luogo protetto dove poter lavorare "senza rete", essere nello stesso tempo protagonisti e "cavie" delle proprie idee, provare il nuovo materiale che poco a poco diventa repertorio al fine di curare nel dettaglio ogni tipologia di comicità. Per il pubblico invece nessuna battuta collaudata, ma un'esperienza affascinante ed emozionante, perché può assistere a vere e proprie prime assolute. E' il primo testimone che con risate, applausi e silenzi, segna il destino di tanti nuovi personaggi e tante nuove idee.

I più affermati comici hanno cominciato proprio così, da laboratori come il nostro.

Il Laboratorio si propone come obiettivo di affinare la scrittura comica, la caratterizzazione dei personaggi e l'interpretazione scenica.

Insomma una vera e propria palestra dove imparare a sviluppare idee e tecniche di scena necessarie per calcare con successo i palcoscenici di teatri o studi televisivi. Un giovane comico ha bisogno di un laboratorio per sperimentare, mettersi in gioco e persino sbagliare, portando sulla scena skatch inediti davanti ad un pubblico vero.

A guidare i nuovi comici sarà Francesco Arno, attore e comico calabrese, che vanta nel suo curriculum la partecipazione alla trasmissione "Made in Sud" e "Copernico" in onda su Comedy Central.

Una volta rodati i pezzi ed i personaggi, il successivo passaggio sarà quello di partecipare al primo format televisivo comico calabrese, che andrà in onda su una rete regionale.

Il laboratorio ed il successivo programma televisivo saranno ospitati da "Il Frantoio delle Idee", innovativo spazio culturale che da luogo abbandonato e privato è riuscito a diventare uno spazio di sperimentazione artistica ed uno spazio aperto e sociale.

Vi aspettiamo mercoledì 4 marzo alle ore 21.00 presso Il Frantoio delle Idee, sito a Cinquefrondi (RC) nel Rione Palmara, per il primo appuntamento laboratoriale.

Ricordiamo che l'ingresso è rigorosamente libero!

Mercoledì 11 marzo - ore 21.00

Apericena - ore 20.00

Ingresso libero

Secondo appuntamento!

Sorrisoterapia è un laboratorio permanente per la formazione di nuovi comici calabresi.

Per i comici il Laboratorio è un luogo protetto dove poter lavorare "senza rete", essere nello stesso tempo protagonisti e "cavie" delle proprie idee, provare il nuovo materiale che poco a poco diventa repertorio al fine di curare nel dettaglio ogni tipologia di comicità. Per il pubblico invece nessuna battuta collaudata, ma un'esperienza affascinante ed emozionante, perché può assistere a vere e proprie prime assolute. E' il primo testimone che con risate, applausi e silenzi, segna il destino di tanti nuovi personaggi e tante nuove idee.

I più affermati comici hanno cominciato proprio così, da laboratori come il nostro.

Il Laboratorio si propone come obiettivo di affinare la scrittura comica, la caratterizzazione dei personaggi e l'interpretazione scenica.

Insomma una vera e propria palestra dove imparare a sviluppare idee e tecniche di scena necessarie per calcare con successo i palcoscenici di teatri o studi televisivi. Un giovane comico ha bisogno di un laboratorio per sperimentare, mettersi in gioco e persino sbagliare, portando sulla scena skatch inediti davanti ad un pubblico vero.

A guidare i nuovi comici sarà Francesco Arno, attore e comico calabrese, che vanta nel suo curriculum la partecipazione alla trasmissione "Made in Sud" e "Copernico" in onda su Comedy Central.

Una volta rodati i pezzi ed i personaggi, il successivo passaggio sarà quello di partecipare al primo format televisivo comico calabrese, che andrà in onda su una rete regionale.

Il laboratorio ed il successivo programma televisivo saranno ospitati da "Il Frantoio delle Idee", innovativo spazio culturale che da luogo abbandonato e privato è riuscito a diventare uno spazio di sperimentazione artistica ed uno spazio aperto e sociale.

Vi aspettiamo mercoledì 4 marzo alle ore 21.00 presso Il Frantoio delle Idee, sito a Cinquefrondi (RC) nel Rione Palmara, per il primo appuntamento laboratoriale.

Ricordiamo che l'ingresso è rigorosamente libero!

 

Venerdì 20 marzo - ore 21.00

Cena - ore 20.00

Ingresso libero

Secondo appuntamento!

Sorrisoterapia è un laboratorio permanente per la formazione di nuovi comici calabresi.

Per i comici il Laboratorio è un luogo protetto dove poter lavorare "senza rete", essere nello stesso tempo protagonisti e "cavie" delle proprie idee, provare il nuovo materiale che poco a poco diventa repertorio al fine di curare nel dettaglio ogni tipologia di comicità. Per il pubblico invece nessuna battuta collaudata, ma un'esperienza affascinante ed emozionante, perché può assistere a vere e proprie prime assolute. E' il primo testimone che con risate, applausi e silenzi, segna il destino di tanti nuovi personaggi e tante nuove idee.

I più affermati comici hanno cominciato proprio così, da laboratori come il nostro.

Il Laboratorio si propone come obiettivo di affinare la scrittura comica, la caratterizzazione dei personaggi e l'interpretazione scenica.

Insomma una vera e propria palestra dove imparare a sviluppare idee e tecniche di scena necessarie per calcare con successo i palcoscenici di teatri o studi televisivi. Un giovane comico ha bisogno di un laboratorio per sperimentare, mettersi in gioco e persino sbagliare, portando sulla scena skatch inediti davanti ad un pubblico vero.

A guidare i nuovi comici sarà Francesco Arno, attore e comico calabrese, che vanta nel suo curriculum la partecipazione alla trasmissione "Made in Sud" e "Copernico" in onda su Comedy Central.

Una volta rodati i pezzi ed i personaggi, il successivo passaggio sarà quello di partecipare al primo format televisivo comico calabrese, che andrà in onda su una rete regionale.

Il laboratorio ed il successivo programma televisivo saranno ospitati da "Il Frantoio delle Idee", innovativo spazio culturale che da luogo abbandonato e privato è riuscito a diventare uno spazio di sperimentazione artistica ed uno spazio aperto e sociale.

Vi aspettiamo mercoledì 4 marzo alle ore 21.00 presso Il Frantoio delle Idee, sito a Cinquefrondi (RC) nel Rione Palmara, per il primo appuntamento laboratoriale.

Ricordiamo che l'ingresso è rigorosamente libero!

 

Domenica 1 Marzo - ore 21.30

Apericena - dalle ore 20.00

Ingresso libero, come tutti i nostri spettacoli!

Ylenia Lucisano è una giovane cantautrice di origini calabresi, interprete impeccabile e performer seducente. Il suo è un pop raffinato dalle venature folk, in grado di tenere il palcoscenico e catturare il pubblico con naturalezza. Nata a Rossano (CS) il 27 settembre 1989, Ylenia Lucisano attualmente vive a Milano. Inizia presto a cantare nei piccoli pianobar di provincia presentando brani scritti insieme al papà Carlo, che la accompagna alla chitarra. Già a 10 anni decide di rendere realtà il suo sogno: fare della musica la sua professione. Le sue prime esperienze canore la portano a raggiungere ottimi risultati nei più importanti concorsi nazionali, come il Premio Mia Martini e il Festival di Castrocaro. All’età di 19 anni decide di lasciare la Calabria per trasferirsi a Roma e iniziare il suo percorso di ricerca artistica. Nei primi tre anni si dedica allo studio e alla scrittura musicale, poi si trasferisce a Milano, pronta per affrontare il mondo discografico, ricevendo il Premio AFI come giovane artista emergente italiana al Festival Internazionale della Musica Italiana di Bruxelles ed il Premio Euromediterraneo, conferito agli artisti calabresi che si distinguono nel mondo.

Il 30 aprile Ylenia aprirà il concerto di Francesco De Gregori!

Domenica 22 febbraio - ore 19.00

Durante AperAttivo, dalle ore 18.00

Limina è un progetto di indagine sul tema dell'abbandono.
Un villaggio vuoto. Sette corpi fabbrica e ventotto unità residenziali. Intorno l'Aspromonte. Un corpo che oscilla, per attimi presume di mantenere un equilibrio, poi si lascia andare. La caduta è una consapevole perdita di controllo che nasce dal sentimento di voler appartenere a quel luogo.

 

Danila Gambettola è danzatrice e designer. Nell’ultimo anno si avvicina all’insegnamento della danza contemporanea e crea i suoi primi lavori di ricerca interdisciplinare tra performance, paesaggio e video.

Salvatore Insana con Elisa Turco Liveri, attrice, coreografa e performer ha creato nel 2011 la compagnia di ricerca ostinata e centrifuga Dehors Audela.

Sulla via dell’inutile come non appartenenza all’idea di arte come impegno sociale, ha portato avanti la sua ricerca tra immagini in movimento, fotografia e altre forme di revisione ed erosione dell’immaginario, in lotta sulla soglia tra lirismo visivo, dissoluzione dell’orizzonte più didascalico degli eventi e ricombinazione dei codici e delle strutture linguistiche.

Vincenzo Oppedisano, musicista versatile suona in diverse formazioni. Nell’ultimo periodo si dedica alla sperimentazione chitarristica, prediligendo suoni metallici e fastidiosi.

 

 

Le avventure di Spazzolino

Sabato 14 febbraio - 17.30

Il Carnevale prende vita al Frantoio, con i burattini di Angelo Aiello!

Ritorna il burattinaio più amato di Cinquefrondi in una nuovissima avventura per Spazzolino, sempre impegnato nella lotta al corretto smaltimento dei rifiuti.

Uno spettacolo per grandi e piccoli: tante risate, simpatia e divertimento!

Raccomandiamo ai bambini di venire mascherati! E' la festa di Carnevale del Frantoio, per tutto il pomeriggio!

 

Le peripezie del dottor Spazzolino

Questa volta Spazzolino sarà coinvolto nella vicenda di un “Medico per forza” tratta dall’omonima commedia secentesca di Molière.
Lo spaccalegna Spazzolino a suon di burle e scherzi fa disperare la mogliettina Teresina che per vendicarsi dei torti subiti fa passare suo marito per un medico a Garbinella, fidato servo dell'Imperatore Ottomani Bombolone, che ha una figlia affetta da un misterioso mutismo. Teresina dice al servo che "Spazzolino esercita la sua professione solo se viene bastonato". Il nostro eroe a forza di legnate viene condotto alla presenza dell imperatore e con un mascheramento ridicolo e cure improbabili cerca di guarire la povera principessa.
Riuscirà Spazzolino a scoprire il vero male della figlioletta di Bombolone e a riappacificarsi con Teresina? Lo scoprirete guardando questa bizzarra avventura del burattino dalla testa di legno dal titolo "Spazzolino medico per forza".

7 febbraio - ore 22.30

"Il progetto che nel 2014 ha dato vita a The Crazy Wagons scaturisce da un autentico atto di amore dei componenti della band nei confronti della roots music statunitense. Il Country, legato agli stilemi classici del genere, l'alternative country, contaminato dalle sonorità blues, rock e southern, il folk ed il rock and roll dell'epoca aurea, rappresentano le coordinate sonore lungo le quali il gruppo si muove. La scelta di un repertorio che pesca a piene mani dalla discografia dei miti a stelle e strisce (Johnny Cash, Elvis e Robert Johnson ma anche Merle Travis, Chet Atkins, Pete Seeger, J. J. Cale, Emmylou Harris, Vince Gill...) ed alterna brani di sicuro impatto a cover più ricercate, esalta l'attitudine live dei sei musicisti calabresi che sanno offrire uno show originale e davvero coinvolgente."

Domenica 25 gennaio - ore 21.30

con Luca de Lorenzo e Lucia Lauro

Apericena dalle 20.00!

Sara Romano, nata a Palermo nel 1985, ha cominciato la sua attività di cantante e musicista nel 2006 occupandosi di musica popolare, una passione sempre alimentata sin dall'infanzia, e folk del Mediterraneo. Ha continuato il suo percorso esibendosi con frequenza nei palchi dell'isola e dell'Europa con progetti musicali di varia tipologia, dall'irlandese, dal barocco-classico al country folk. Nel 2009 decide di far uscire dal guscio le sue canzoni, creando il progetto DUIN, una band di 5 elementi che ha fruttato premi e soddisfazioni artistiche riconosciute da varie riviste di settore come Balarm, Wiple, What's Up e KeepOn (Finalisti al concorso MarteLive di Roma, Lennon Festival di Catania e al MEI di Faenza, secondo posto al Collesano World Festival).

Nel 2012 parte per gli Stati Uniti dove viene ospitata nel programma radiofonico GreenFestival di Asheville, N. Carolina, e affronta un mini tour solista di tre date tra Atlanta, Georgia, e Asheville stessa, nel quale sperimenta nuovi arrangiamenti acustici per i suoi pezzi e per cover di tradizione italiana e sud-americana cantautoriale. Nel 2013 la cantautrice comincia un progetto solista e a dicembre dello stesso anno lancia il suo primo EP, La parte migliore, che diventa il nome del duo strumentistico che l'accompagna con Luca de Lorenzo al basso e Lucia Lauro alle percussioni. Nel novembre del 2014 vince il premio Velvet Music partecipando al Tour Music Fest. Attualmente l'album è in lavorazione.

Giovedì 15 Gennaio - Ore 21.30

Daniele Gigli rappresenta una delle giovani realtà musicali a livello nazionale più interessanti del momento. Il suo è un mix di Blues, Rock, Funk, Soul, Motown e affini, con una voce graffiante ed una tecnica chitarristica accurata in bilico tra sperimentazione sonora e valori tradizionali del fingerstyle.

Si è distinto in tutto il territorio per la sua grande capacità di proporre cover con unicità artistica e cura del dettaglio lasciando spesso spazio all'improvvisazione.

Sabato 10 Gennaio - Ore 18.00

DA ROSARNO ALLA VALSUSA
PER LA ROJAVA

passando da Roma, Bologna, Asti e Milano

La Rojava è un esperimento pericoloso perché potenzialmente universale

Così gli attivisti e le attiviste della “Staffetta per Kobane” sintetizzano il valore dell’esperienza che si sta realizzando nel Kurdistan Occidentale e insieme il senso delle iniziative di solidarietà che si stanno mettendo in campo per sostenerla.

Kobane è la trincea della resistenza umana lungo il fronte dell’unica vera guerra di civiltà oggi in atto ovunque: quella tra l’umanità e un sistema globale di sfruttamento che si esprime alternativamente e congiuntamente in forma politica, economica e militare.

Banchetto informativo, libri e artigianato kurdo, mostra fotografica e proiezione video, collegamento Skype con la Rojava.

Newsletter